Risultati del 10 agosto: Ritmica e Settebello in finale

clemente-russo-passa-in-semifinalePallanuoto: Il Settebello è in finale. La formazione guidata da Alessandro Campagna ha piegato la Serbia con un netto 9-7. Ma la superiorità  degli azzurri è stata evidente fin dal primo tempo concluso in vantaggio 4-2. Costante ed inesorabile l'azione di Felugo e compagni anche nelle successive frazioni di gioco (6-4 il secondo tempo) tanto che il terzo tempo si è concluso con il massimo vantaggio 8-5. L'ultimo quarto non ha ribaltato la situazione ed ora ai campioni del mondo resta l'ultimo ostacolo la Croazia di Ratko Rudic l'ex ct della nazionale italiana di cui Campagna è stato prima giocatore, insieme a lui medaglia d'oro a Barcellona 1992, poi suo vice per lunghi anni.

 

Taekwondo: Mauro Sarmiento, dopo l'argento a Pechino 2008, ha vinto la medaglia di bronzo nella categoria -80 kg battendo 4-0 l'afgano Ahmad Bahawi Nesar. L'azzurro non era riuscito a battere lo spagnolo Nicolas Garcia Hemme in semifinale. Un colpo quasi allo scadere del terzo round, quado i due erano in parità  (1-1), lo ha condannato alla finale per il 3º posto. In precedenza Sarmiento aveva superato i quarti di finale battendo l'azero Ramin Azizov 2-1 dopo aver battuto (5-1), nel primo incontro della categoria -80 kg, l'atleta del Kirghizistan Rasul Abduraim.

 

Canoa: Si è conclusa la corsa di Norma Murabito, 7ª classificata nel K1 200 (43.820), non potrà  accedere alle semifinali.

 

Pugilato: Clemente Russo vola in finale nei 91 kg., al termine di un match vibrante e pieno di emozioni contro l'azero Mammadov. L'azzurro, sotto dopo i primi due round (2-3 e 6-4), ha confezionato un terzo round da applausi: il parziale di 9-4 gli ha consegnato la vittoria per 15-13. La giuria inoltre ha respinto il ricorso dell'azero confermando il verdetto. Russo disputerà , quindi, domani la finale contro l'ucraino Usyk. Cammarelle ha battuto, in match molto intenso, l'azero Magomedrasul Medzhidov 13-12.

 

Vela: Con il sesto posto nella medal race della classe 470 maschile Gabrio Zandonà  e Pietro Zucchetti si sono classificati al 4º posto in classifica generale con 72 punti. La medaglia d'oro è stata vinta dall'Australia (22 p.) che ha preceduto Gran Bretagna (30 p.) e Argentina (63 p.). Quinto posto finale invece per la l'equipaggio femminile della 470. Giulia Conti e Giovanna Micol hanno disputato un'ottima regata finale per le medaglie, conclusa al 2º posto, collezionando 73 punti complessivi . Prima è giunta la Nuova Zelanda (35 p.) precedendo Gran Bretagna (51 p.) e Olanda (64 p.).

 

Nuoto di fondo: Valerio Cleri ha concluso al 17º posto la 10 km con 1:51:29.5. Cleri non è riuscito a mantenersi nelle prime posizioni fin dall'inizio in una gara quanto mai impegnativa soprattutto per il ritmo che da subito hanno impresso il tunisino Mellouli con il canadese Weinberger e il tedesco Waschburger alternatisi in testa alla gara. Nella volata finale il tunisino Mellouli si è ripreso il primo posto tagliando il traguardo in 1:49:55.1 davanti al tedesco Lurz (1:49:58.5) e al canadese Weinberger (1:50:00.3).

 

Pugilato: Nella categoria 64 kg Vincenzo Mangiacapre è stato sconfitto in semifinale dal cubano Roniel Iglesias Sotolongo 15-8 aggiudicandosi la medaglia di bronzo.

Ginnastica ritmica:

Ginnastica ritmica: Elisa Blanchi , Romina Laurito , Marta Pagnini , Elisa Santoni , Anzhelika Savrayuk, Andreea Stefanescu, hanno conquistato l'accesso alla finale con il secondo posto al termine delle due rotazioni. Oggi nella prova 3 nastri e 2 cerchi le farfalle azzurre hanno ricevuto 27.700 punti totalizzando, con la gara di ieri (5 palle -28.100 p.), 55.800 punti. Meglio dell'Italia la Russia (56.375) ma dietro è rimasta la Bielorussia (54.750). Domenica in la finale si riparte da zero. Julieta Cantaluppi nella seconda giornata di qualificazione ha ottenuto dalla giuria alle clavette 26.850 punti mentre nell'esercizio con il nastro ha ricevuto 26.550. In totale l'azzurra ha realizzato 105.275 punti concludendo in 15ª posizione che non le consentirà  di disputare la finale.

 

Atletica: E' giunta settima la staffetta 4x400 femminile composta da Chiara Bazzoni, Maria Enrica Spacca, Elena Bonfanti, Libania Grenot. Nostante il primato stagionale 3:29.01 il quartetto femminile non si è qualificato per la finale. Settimo posto anche per la staffetta 4x100 maschile con Simone Collio, Jacques Riparelli, Davide Manenti, Fabio Cerutti. Anche per loro primato stagionale con 38.58 tempo non sufficiente per la finale. Elena Romagnolo è giunta 15ª al traguardo dei 5000 metri con 15:35.69.

 

Pallavolo: La nazionale maschile non è riuscita a superare l'ostacolo Brasile. In semifinale la squadra di Mauro Berruto ha perso 3-0 (21-25; 12-25; 21-25), nonostante un discreto primo set ed un avvio del terzo che aveva fatto sperare in un recupero. La formazione azzurra non ha potuto fare di più contro un avversario organizzato e superiore in ogni reparto. L'Italia incontrerà  domenica la Bulgaria nella finale per il 3º posto.

 

Tuffi: Non sono passati alla semifinale Francesco Dell'Uomo e Andrea Chiarabini impegnati nella piattaforma a 10 metri. Dell'Uomo ha totalizzato al termine dei 6 tuffi di qualificazione 370.25 punti che lo hanno relegato al 27º posto. Chiarabini è risultato 28º con 367.75 punti.

CONI_gif_trasparente

Comitato Olimpico Nazionale Italiano
Largo Lauro De Bosis, 15
00135 - Roma - Italia
P.I 00993181007